domenica 27 maggio 2012

Veto sulla deforestazione della foresta amazzonica.

Il Presidente del Brasile Rousseff Dilma ha firmato il veto sulla diforestazione della foresta amazzonica,aprovvando,però,solamente 12 articoli (respingendo,per esempio,quello che chiedeva l'amnistia per i disboscatori illegali) e chiedono 32 modifiche della legge attualmente in vigore sulla deforestazione approvata circa un mese fa,favorendo le 'associazioni' di agricoltori brasiliani che possiedone vasti territori e volevano,appunto,un allentamento dei limiti della deforestazioni in modo da incrementare l'economia.

Quello che viene da pensare è che il Presidente abbia più che altro voluto accontentare sia gli ambientalisti (molti attivisti nei giorni scorsi si sono arrampicati sugli alberi in segno di protesta e la nave di Greenpeace Rainbow Warrior naviga nelle acque del Rio Delle Amazzoni denunciando i crimini amibientali) sia la popolazione brasiliana che sperava molto che questa legge venisse approvata integralmente e sia le 'associazioni' di agricoltori.

Gli ambientalisti,comunque,non preso bene questa notizia. Gli attivisti di Avaaz hanno consegnato una petizione firmata sul web da quasi 2 milioni di persone in dieci paesi che chiedono che il veto sia aprovvato totalmente.

Nei prossimi giorni si saprà quali modifiche sono stata apportate e come la legge si presenterà.

http://gaianews.it/ambiente/brasile-presidente-rousseff-pone-veto-sulla-legge-forestale-21449.html
http://www.greenpeace.org/italy/it/ufficiostampa/comunicati/Al-presidente-Dilma-risposta-vaga-e-inefficace-sul-codice-forestale/   ulteriori informazioni.


Per rimanere sempre aggiornati Greenpeace e WWF (Twitter,Facebook,Siti Ufficiali)


xx G.

1 commento:

  1. Per saperne di più, leggere anche Save The Amazon Rainforest!

    RispondiElimina

Mostra di essere passato di qua!
Se hai apprezzato, condividi il tuo pensiero = )
Se non hai apprezzato, non essere timido ed esponi le tue ragioni = )