lunedì 4 marzo 2013

La saggezza degli indiani d'America

Sono sempre più affascinato da questa cultura stupenda, che purtroppo l'avidità occidentale ha cancellato e distrutto. Vi offro qualche spunto per condividere con voi la grandezza di questo popolo così semplice ma così  saggio.

"La natura era Dio, la Vita. Gloria della nostra gente vivere col vento, i ruscelli e il caldo sole. Al sicuro eravamo con tutto ciò che vive e che pensavamo eterno. Ignorata la paura come belva da lungo tempo morta. Nostri rifugi il cielo e la terra verdeggiante, Oceani senza confine all'animo nostro indagatore. Popolo di terra, in una ricca terra vagabondi, a cercar rifugio e cibo, a cercar vita, rispettosi finanche dei ciottoli per la via. Ricco era allora il mondo, più ricco il nostro cuore."
Simangan, Numipu (Nez Percè)


"La grande Madre Terra, gli alberi e tutta la natura sono testimoni dei nostri pensieri e delle nostre azioni."
Winnebago

"Sapete che gli alberi parlano? Essi lo fanno! Parlano tra di loro e vi parleranno solo se voi li ascoltate. Il guaio dei bianchi è che loro non ascoltano! E così non hanno mai ascoltato gli indiani come non ascoltano altre voci della natura. Ma vi assicuro, gli alberi mi hanno insegnato molto: sul tempo, sugli animali, sul Grande Spirito!"
Tatanga Mani Assiniboine

"Voglio che tutti sappiano che non ho intenzione di vendere nessuna parte della mia terra, ne di avere uomini bianchi che tagliano i boschi lungo il fiume, specialmente le querce. Sono particolarmente affezionato ai piccoli boschi di querce. Amo guardarli e sento reverenza per essi, perchè resistono alle tempeste invernali e al caldo estivo e, a nostra differenza, sembrano prosperare e fiorire durante queste stagioni."
Toro Seduto (Sioux)

31 commenti:

  1. Parole piene di grande saggezza e spunti di riflessione!!!
    Buona serata da Beatris
    Grazie di cuore per la presenza al mio blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son contento che queste frasi ti abbiano interessata e che ti abbiano lasciato spunti di riflessione, così come li hanno lasciati anche a me = )
      grazie del commento, a presto = )

      Elimina
  2. Fascinazione stracondivisa! Anzi, in me scorre proprio sangue Sioux. O almeno vorrei che scorresse. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente! Mi sento sempre meno italiano e sempre più pellerossa!
      A presto, grazie del commento = )

      Elimina
  3. Sì, bellissime parole! Purtroppo lontanissime dalla nostra mentalità. E le conseguenze si vedono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante! Avremmo molto da imparare da questa stupenda civiltà, anche se fino ad oggi siamo stati solo in grado di ucciderla e di schiacciarla in nome del nostro dio denaro.
      A presto = )

      Elimina
  4. "Il guaio dei bianchi è che loro non ascoltano!"
    Troppo presi da loro stessi e dai loro interessi... Mentre a volte una bella dose di Natura non potrebbe che fare loro bene.
    E il modo di pensare degli Indiani d'America porterebbe solo più armonia tra Terra e uomini ma, ancora prima, tra uomini e uomini.
    Un abbraccio, Enrico e Kant
    Noutzy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente, come ho scritto anche in un precedente commento di risposta, la nostra civiltà (se così possiamo chiamarla) ha molto da imparare dagli indiani d'America, ma difficilmente capirà gli errori commessi e difficilmente si presterà ad ascoltare le voci degli indiani, così come quelle della natura.
      Grazie del commento, a presto = )

      Elimina
  5. Ci vorrebbe una maggiore consapevolezza dell'importanza della natura. Staremmo meglio.

    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come non essere d'accordo? Nei miei post lo affermo sempre!
      A presto = )

      Elimina
  6. Facciamolo leggere ad Alemanno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha e non solo a lui eheh!
      Grazie del commento, a presto =)

      Elimina
  7. I padri indiani conoscevano il Mondo meglio di noi, mi fanno venire in mente i Maori che ho incontrato in viaggio di nozze, avevano la stessa saggezza.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, ci sono molte similitudini tra questi popoli, definiti spesso "primitivi" ma da cui avremmo molto da imparare!
      A presto, grazie del commento ; )

      Elimina
  8. Un esempio di come si poteva vivere in pace con la Natura senza doverla sconvolgere, se solo avessimo imparato di più da loro...
    Un abbracco zamposo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole ammirevoli, la loro saggezza è grande anche ai giorni nostri!
      A presto = )

      Elimina
  9. Anche se femmina, da piccola giocavo ai soldatini contro gli indiani: il fortino di cartone era sempre espugnato dagli indiani!
    Se a sei anni li adoravo, immagina ora dopo avariate letture e conoscenze!
    Condivido.
    Bravo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono avvicinato da poco ad una conoscenza più approfondita della loro cultura: prima li apprezzavo molto tuttavia senza aver letto molto.
      A presto, grazie per il tuo simpatico commento!

      Elimina
  10. se potessi scegliere di rivivere in un'altra epoca del passato, non avrei dubbi, lì vorrei essere, nelle grandi praterie o nelle montagne, con loro, nascere e vivere squaw !!
    hai letto quel magnifico "Alce nero parla" ? la trascrizione dei ricordi dell'ultimo sciamano vivente... lo presi anni fa in biblioteca.. mitico! ...poi ora è un brand del biologico, alce nero !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!
      No, purtroppo ancora non ho avuto modo di leggerlo, rimedierò al più presto!
      Grazie del consiglio = )

      Elimina
  11. Gli indiani avevano un gran rispetto della natura, degli animali e della terra da cui imparavano tutto, peccato che con l'arrivo della cosiddetta civiltà moderna questa cultura è andata persa.
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo; riportando una frase del post "il guaio dei bianchi è che loro non ascoltano!" e questa nostra chiusura mentale, la nostra prepotenza e la nostra avidità hanno condannato questa civiltà ammirabile alla morte!
      Grazie del commento, a presto = )

      Elimina
  12. Grazie per aver condiviso con noi queste parole piene di saggezza ma anche di grazia e di bellezza, credo sia possibile farle proprie e prendere spunto da questi pensieri, in fondo qualcosa possiamo fare anche noi, nel nostro piccolo e nel quotidiano... buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! E' fondamentale contribuire ogni giorno con uno stile di vita corretto e rispettoso della natura e degli altri esseri viventi!
      Grazie per essere passata, a presto = )

      Elimina
  13. Di fronte a questo spettacolo di vita e di pensiero mi sorgono dentro mille emozioni.
    Grazie Enrico, per questo bellissimo post!
    Ti abbraccio
    Ciao:)
    Luci@

    RispondiElimina
  14. io li sento
    lò sò che gli alberi parlano

    RispondiElimina
  15. @il calesse e leggerevolare;
    Grazie per i vostri bei commenti e per essere passati di qua, fa sempre piacere scambiare parole con voi = )
    A presto = )

    RispondiElimina
  16. Gran popolo gli Indiani, credo che siano gli unici ad avere un così intimo rapporto con la natura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In generale, molte civiltà considerate "primitive" (a mio giudizio spesso i primitivi siamo noi...) avevano un grande rapporto con Madre Natura, e gli Indiani d'America sono un grandissimo esempio di civiltà e saggezza anche ai giorni nostri. = )

      Elimina
  17. Gli indiani d'America si che era un popolo che sapeva vivere con la natura perchè rispettavano ogni essere vivente senza distruggere i posti in cui abitavano. Avremmo dovuto imparare molte cose da loro e non distruggerli e confinarli nelle riserve. Io amo molto le loro abitudini. Maurizio

    RispondiElimina
  18. L uomo forte della sua posizione nel creato ha pensato bene che la legge del piu' forte fosse l unica regola...sottomettere, distruggere, sfruttare, eliminare il "diverso" etc..ma ignorando che tutto cio' gli tornera' indietro come in uno specchio e a pagare saranno soprattutto i suoi figli...che tristezza non solo non saper ascoltare ma non saper vedere....

    RispondiElimina

Mostra di essere passato di qua!
Se hai apprezzato, condividi il tuo pensiero = )
Se non hai apprezzato, non essere timido ed esponi le tue ragioni = )