giovedì 27 giugno 2013

Dopo un po' di tempo...

Buongiorno a tutti, cari followers! E' un po' che non ci si vede, eh? Vi chiedo scusa per la mia assenza prolungata, ma in questo periodo ho avuto l'esame di maturità: per ora ho fatto le classiche tre prove scritte più una quarta, legata al diploma francese.
Per quanto riguarda la prova orale, sono tra gli ultimi, quindi oggi posso dedicare finalmente un po' di tempo al blog!

Ne sono successe di cose in questo periodo, ed è stato un peccato non aver avuto modo di confrontarmi con voi: innanzitutto, forse la notizia più importante delle ultime settimane è quella della rivolta in Turchia,  nata come sapete in seguito alla scelta del governo di distruggere una delle poche zone verdi di Istanbul. Non so voi, ma io sono rimasto molto colpito dalla spontaneità di questa protesta, e soprattutto, dalla coscienza critica del popolo turco: non si tratta di minoranze, di "ambientalisti", ma è una presa di posizione di massa contro una scelta di governo che ha indignato la cittadinanza. Queste manifestazioni, come sappiamo, da proteste in difesa di Gezi Park sono diventate rapidamente forti contestazioni al governo turco in generale, e la violenza gratuita della polizia turca ha fatto rapidamente il giro del mondo.
Credo che si tratti di un grande esempio di coscienza critica, specialmente per chi, come noi italiani, fa fatica ad interessarsi del bene comune e preferisce vivere nell'indifferenza.

Un'altra cosa di cui volevo parlare con voi è l'ultima campagna di Greenpeace; come sapete, promuovo sempre le loro raccolte firme, e trovo che siano tutte molto azzeccate e importanti. L'ultima di queste, in ordine di tempo, riguarda l'emergenza delle api.
Lo sapevate infatti che stanno scomparendo? Già da anni è emergenza, e il loro numero continua a diminuire.
La causa principale di questa situazione è l'utilizzo dei pesticidi chimici nell'agricoltura moderna e la diffusione delle monoculture; i primi agiscono sul sistema nervoso delle api, le seconde distruggono la naturale biodiversità.

Le api sono insetti che ricoprono un ruolo fondamentale in natura; sono infatti indispensabili nel processo dell'impollinazione, e quindi, della riproduzione di diverse specie vegetali, del mantenimento della biodiversità e nel proseguimento della vita.
Non solo miele, di conseguenza. Anzi. Esse occupano un anello delicato ma fondamentale nella catena della vita e della natura.
La raccolta firme di Greenpeace, oltre a essere mirata alla difesa delle api, propone anche l'abolizione dei pesticidi killer e un piano di salvaguardia di questi preziosi insetti. L'agricoltura sostenibile non è un'utopia, solamente ci sono troppi interessi che ci tengono ancorati all'abuso di prodotti chimici, che, per assurdo, ci danno risultati talmente alti da farci sprecare la metà di ciò che produciamo (vedi Quando il 50% del cibo va nella spazzatura.)

Lascio qui sotto il link per firmare la campagna di Greenpeace.
Io ho già fatto, e voi?

http://salviamoleapi.org/

Ora vi saluto, torno sui libri in vista dell'orale! Auguro buona giornata a tutti, a presto : D

22 commenti:

  1. Ne sono successe di belle anche a me per il momento ti faccio un grosso in bocca al lupo per gli orali.

    RispondiElimina
  2. Abbasso i pesticidi
    !
    A presto,Costantino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente!
      A presto, grazie di essere passato :D

      Elimina
  3. In bocca al lupo!!!
    E grazie per il bel post! Sono due notizie importanti che hanno colpito molto anche me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Paola :D
      Sono contento che ti sia piaciuto l'articolo, avrei voluto affrontare prima questi temi, ma purtroppo non ci sono riuscito!
      A presto :D

      Elimina
  4. Vado a firmare immediatamente. Anzi grazie di aver segnalato il link.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son contento, è molto importante!
      Bravissima!
      A presto :D

      Elimina
  5. Bentornato!
    Ho già firmato e postato su goolge+.
    In bocca al lupo per gli orali (erano il mio terrore...!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :D
      Il mio terrore invece era la prova di matematica...se non altro, oramai è passata :P
      a presto!

      Elimina
  6. Anch'io avevo scritto più volte della questione delle api, è una situazione davvero preoccupante! E anche sulla situazione in Turchia ne ho parlato sul blog, e hai fatto bene a farlo anche tu, visto che, come succede troppo spesso in Italia, di certe notizie si smette di parlare dopo pochi giorni e la gente non ci pensa più.
    In bocca al lupo per i tuoi orali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente...molte volte i nostri tg si occupano più di cronaca, calcio e gossip, che di notizie come queste...
      Grazie mille :D

      Elimina
  7. Già fatto!
    Quando avrai l'orale?
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande :D
      eh, tardi, sarà il 9 luglio...è terribile!
      A presto :D

      Elimina
  8. Enrico, come sempre ritorni con temi profondamente interessanti. Ti ammiro tantissimo!
    Aspettavo di leggerti per sapere anche come stava andando con la scuola...dita incrociate per il tuo orale! buono studio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio di cuore, Marì, son contento di aver destato il tuo interesse :D
      Per quanto riguarda la scuola, me la sto cavando...a parte matematica, tutto eccellente :D
      A presto :D

      Elimina
  9. In bocca al lupo!!
    Per le api avevo già firmato, ma bisogna dire che anche i cambiamenti climatici non le aiutano... quest'anno niente fiori d'acacia perché ha piovuto troppo, e niente fiori di castagno perché i castagni hanno un parassita e stanno morendo :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! Hai fatto benissimo a sottolineare che ci sono molti altri fattori che mettono in difficoltà la sopravvivenza di questa specie!
      Grazie per il tuo prezioso contributo, a presto :D

      Elimina
  10. Bentornato e i miei auguri per gli studi e di un buon risultato!
    Buona pomeriggio da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Beatris :D
      A presto, grazie per essere passata :D

      Elimina
  11. Mi unisco volentieri ai tuoi lettori!

    RispondiElimina
  12. La maturità?! ti facevo più adulto! sapere che una persona giovane è sensibile alle tematiche ambientali, è un bel conforto per tutti!

    RispondiElimina

Mostra di essere passato di qua!
Se hai apprezzato, condividi il tuo pensiero = )
Se non hai apprezzato, non essere timido ed esponi le tue ragioni = )