domenica 8 dicembre 2013

Diario di viaggio # 7

Lac de Mèches - Tende - France


Nel primo pomeriggio siamo arrivati dalle parti del Lac de Mèches, non lontano da Tenda.



Ecco il Lago delle Mesce, in parte ricoperto da uno strato di ghiaccio...
Il nome del lago deriva dal fatto che in esso si ricongiungono diversi fiumi provenienti dalle rispettive vallate.



Lungo la strada asfaltata, una lapide ricorda il lavoro del naturalista inglese Clarence Bicknell, molto attivo nella zona compresa tra Italia e Francia tra il 1800 e il 1900.


Bicknell condusse tra l'altro grandi studi sugli insediamenti preistorici nella Valle delle Meraviglie, come riporta la lapide, di cui vi scrivo la traduzione; "Riconoscimento a Clarence Bicknell (1842-1918) che studiò e rese celebri le pitture rupestri del Monte Bego e le civiltà preistoriche della regione di Tenda."



Dopo essere stati un po' in riva al lago e ai suoi affluenti, saliamo nel bosco.





Non lontano dalla riva del lago (dal lato opposto alla strada), fuori da ogni sentiero, abbiamo trovato diverse impronte di lupo sulla neve...doveva essere passato un po' di tempo dal loro passaggio, ma si distinguevano ancora bene!



Lo strato di ghiaccio sul lago


E' stato bellissimo osservare le varie geometrie e motivi che dividono le varie lastre di ghiaccio!



Persino un angolo di 90 gradi, davvero perfetto!


Dopo essere rimasti per un po' in riva al lago, siamo saliti su per il versante della montagna. La neve e la forte pendenza non facilitavano certo il nostro percorso, ma siamo andati avanti lo stesso...


...fino ad arrivare ad un forte costruito ai tempi della Seconda Guerra Mondiale, scavato dentro la montagna!



Non dimenticherò la sensazione delle mani nella neve...appena tirate su, si sentivano come mille aghi entrare nella pelle...la cosa migliore da fare è muoverle immediatamente per ridare calore!


Nel bosco abbiamo osservato sui rami qualche nido di uccello e qualche traccia lasciata da qualche capriolo...

...dopo di che siamo ritornati in riva al lago!




Di qui, abbiamo cercato un punto adatto per attraversare uno dei fiumi che formano il lago delle mesce e siamo ritornati verso casa (non prima di aver gustato una buona tazza di thè caldo in un bar a Tenda)

Se ti è piaciuto, leggi anche Diario di viaggio # 6

22 commenti:

  1. Posti molto interessanti dal punto di vista naturalistico! Belle foto, soprattutto quelle col ghiaccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! In una gita così si imparano moltissime cose! Eh, quelle lastre di ghiaccio erano incredibili...sembrava vetro!
      A presto :)

      Elimina
  2. Bellissime foto e bellissimo posto *o* che emozione le impronte dei lupi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già Mirial! Davvero indimenticabile!
      A presto :D

      Elimina
  3. Magnifici posti e grandi scatti!
    Una lunga camminata che ti rimarrà impressa nella mente per sempre!
    Adoro quelle camminate lunghe di una giornata intera, rientri a casa, alla sera tardi, stanca, sfinita e appagata!
    Buon a giornata da Beatris

    RispondiElimina
  4. Bello e magnifico post, caro Enrico. Una carrellata di fantastiche foto ci hanno fatto seguire questo bel giro...
    Grazie della tua gradita visita al mio blog.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Che luoghi d'incanto! Tutto ti porta in una dimensione pari a quella che doveva essere ai primordi, la natura padrona della terra, i lupi che scorazzano, i ghiacci. Un percorso sicuramente faticoso, ma anche portatore di serenità, di una grande sensazione di equilibrio e di benessere.

    RispondiElimina
  6. Lo ribadisco: bellissime foto!
    Per non parlare del sottilissimo velo di ghiaccio sotto cui si intravedono le onde del fiume... sembra davvero un pezzo di stoffa che qualcuno ha lasciato cadere **
    Comunque sappi che prenderò le tue foto come scenario delle vicende di Jarred e ovviamente ti citerò nei ringraziamenti per avermi fornito la scenografia u.u

    RispondiElimina
  7. Mi hai fatto ritornare nella vicina "Valle delle Meraviglie"
    Grazie Enrico, una gran bella gita..
    Stupende foto!
    ::))

    RispondiElimina
  8. Bellissimo reportage..grazie Enrico
    a presto
    Gio

    RispondiElimina
  9. Bel reportage fotografico.
    Buona settimana
    enrico

    RispondiElimina
  10. Una volta che passi dal nord est fammi sapere che ti faccio da guida...!
    belle foto!
    a presto

    RispondiElimina
  11. Che belle foto e che bella gita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una vera magnificenza .. di luogo .. di gita e di immagini con cui riempirsi il cuore .. sempre più raro purtroppo di questi tempi non perdere il contatto con la natura

      Elimina
  12. Adoro questi paesaggi e adoro la natura, respirare aria pura! Splendido post :)

    RispondiElimina
  13. Bellissima escursione invernale, una località incantevole!
    A presto.

    RispondiElimina
  14. Tanti Cari Auguroni per un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo, Fabio

    RispondiElimina
  15. Che belle foto! un po'capisco le emozioni che hai provato, lo sai?!

    RispondiElimina

Mostra di essere passato di qua!
Se hai apprezzato, condividi il tuo pensiero = )
Se non hai apprezzato, non essere timido ed esponi le tue ragioni = )